Comune di Marano sul Panaro

Esplora contenuti correlati

TARI PER LE ATTIVITA' - UTENZE NON DOMESTICHE

Servizi

TARI PER LE ATTIVITA' - UTENZE NON DOMESTICHE - Comune di Castelnuovo Rangone - Servizi - Area Finanze e Tributi - Tributi

Per attivare una posizione TARI di un’attività è necessario compilare il modulo TARI - DICHIARAZIONE IMPRESE. Per cessare o modificare una posizione TARI in alternativa al modulo cartaceo, è possibile utilizzare il modulo telematico collegandosi con le proprie credenziali SPID a CityPortal.

I soggetti passivi sono tenuti a presentare la dichiarazione, debitamente sottoscritta, entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui:

  • ha avuto inizio il possesso, l'occupazione o la detenzione di locali ed aree assoggettabili alla tassa;
  • interviene una variazione di quanto precedentemente dichiarato da cui deriva una diversa determinazione della tassa;
  • si verifica la cessazione del possesso, dell'occupazione o detenzione dei locali ed aree precedentemente dichiarate.

Le utenze non domestiche che avviano al recupero il TOTALE dei RIFIUTI URBANI prodotti sono escluse dalla corresponsione della parte variabile della tassa. La scelta deve essere effettuata per un periodo non inferiore a cinque anni. E’ necessario compilare il modulo TARI – FUORIUSCITA predisposto dall’Ufficio Ambiente, inviandolo tramite PEC entro il 30/06 di ciascun anno con effetto a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo. Approfondisci.

Nel caso in cui, per l'unità immobiliare dell'utenza non domestica, siano stati rilasciati titoli abilitativi per restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia è possibile presentare l'apposito modulo TARI - ESENZIONE RISTRUTTURAZIONE per chiedere l'esenzione dalla tassa, limitatamente al periodo dei lavori e a decorrere della presentazione della richiesta.

ESCLUSIONI E RIDUZIONI

Per avere diritto alla detassazione è necessario compilare il modulo TARI - DETASSAZIONE e presentarlo entro il 15/05 di ogni anno, allegando  copia del MUD e/o formulari dei rifiuti smaltiti nell'anno precedente, ove richiesti.

Le esclusioni e riduzioni previste dal regolamento comunale riguardano sia la riduzione della superficie tassabile che la riduzione della quota variabile:

  • nella determinazione della superficie tassabile non si tiene conto delle superfici dove si producono RIFIUTI SPECIALI, a condizione che il produttore ne dimostri l’avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente;
  • è prevista una riduzione forfettaria nei casi in cui vi sia una comprovata produzione di RIFIUTI URBANI e SPECIALI ma non sia possibile o sia difficoltoso individuare le superfici escluse dal tributo;
  • si applica una riduzione della sola quota variabile per le utenze non domestiche che dimostrano di aver avviato al recupero o al riciclo, autonomamente o tramite soggetti autorizzati, i RIFIUTI URBANI prodotti.

Per tutte le dichiarazioni, agevolazioni e riduzioni previste dal regolamento per le utenze non domestiche, è necessario presentare le apposite domande tramite posta elettronica, PEC o appuntamento presso lo sportello dell'Ufficio Tributi.

 

Primo inserimento del 27/01/2022 -- Ultimo aggiornamento del 28/01/2022 ore 13:20 -- N° visioni: 263 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto