Esplora contenuti correlati

Castelnuovo è “Città d'Arte”

L'offerta turistica cambia e anche Castelnuovo Rangone vuole provare ad intercettarla. In un settore che registra un sempre maggiore interesse verso la riscoperta dei piccoli borghi, dell’enogastronomia e dei prodotti tipici, anche Castelnuovo punta a ritagliarsi uno spazio. Nelle scorse settimane, a completamento di un lungo percorso di accreditamento, è arrivata la conferma ufficiale dalla Regione, che ha assegnato a Castelnuovo Rangone la qualifica di “Città d'Arte”: “La vocazione turistica non è mai stata l'elemento trainante dell'economia del territorio: è però altrettanto vero – sottolinea Daniela Sirotti Mattioli, vicesindaco con delega al turismo - che esistono risorse e potenzialità in crescita, che negli ultimi anni hanno avuto un'ulteriore espansione e che possiamo stimolare. La nascita e la crescita di due poli museali come il Parco Archeologico della Terramara di Montale e il Muse – Museo della Salumeria si sono aggiunti ai monumenti storici e agli altri motivi d'attrazione, a partire dalle tipicità enogastronomiche.” Il riconoscimento della qualifica di Città d’Arte consentirà a Castelnuovo di inserirsi in programmi di promozione su più vasta scala e di poter accedere ai contributi europei del bando Por Fesr: “Uno strumento in più – precisa ancora Sirotti Mattioli - per investire concretamente sulla promozione turistica e culturale del territorio, nella consapevolezza che questa valorizzazione può configurarsi come un importante elemento in grado di completare e differenziare le potenzialità economiche della nostra zona”.

Servizi alla Comunità

Via Roma n° 1, piano primo.

tel. 059-534802
fax. 059-534900
e-mail: cultura@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
orari:
Lunedì e Mercoledì dalle 08.30 alle 13.30
Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 08.30 alle 13.00
Giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00
Sabato Chiuso


Primo inserimento del 03/05/2018 -- Ultimo aggiornamento del 22/05/2018 ore 11:50 -- N° visioni: 642 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto