Esplora contenuti correlati

Libere di volere, libere di votare

Mercoledì 1 giugno alle ore 21 presso "La Nena" - chiosco del parco John Lennon -  il Comune di Castelnuovo Rangone e l’Istituto Storico di Modena ricordano il settantesimo anniversario del primo voto femminile in Italia con la conferenza-spettacolo “Libere di volere, libere di votare. Le donne, i diritti e la politica a Castelnuovo Rangone”. L’evento si svolge nell’ambito del Master di Secondo Livello in Public History, organizzato dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il ricercatore storico Daniel Degli Esposti, public historian in formazione, ricostruisce le tappe che portano le donne italiane e modenesi a ottenere il diritto di voto attraverso la partecipazione alla Resistenza e l’impegno al servizio della comunità. Le biografie di Sofia Fantoni Filippini, Orfea Sola, Osanna Menabue e Olga Reggiani proiettano nella dimensione locale le riflessioni sul sistema nazionale: la ricostruzione storica permette di costruire un confronto tra i due scenari. Le attrici Federica Trenti e Ilaria Turrini completano le narrazioni storiche leggendo documenti politici e passi della letteratura femminile legata alla conquista dei diritti, mentre le protagoniste della giunta e le consigliere comunali propongono al pubblico le testimonianze delle prime amministratrici di Castelnuovo Rangone. Una storia di tutti, che si avvicina al pubblico grazie ai metodi della Public History. 

Servizi alla Comunità

Via Roma n° 1, piano primo.

tel. 059-534802
fax. 059-534900
e-mail: cultura@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
e-mail: p.cecoli@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
e-mail: i.compari@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
referenti:
Responsabile dott.ssa Carla Costantini
Istruttore Amministrativo Perla Cecoli
Istruttore Amministrativo Isabella Compari


orari:
Lunedì e Mercoledì dalle 08.30 alle 13.30
Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 08.30 alle 13.00
Giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00
Sabato Chiuso

In questo momento il ricevimento dei cittadini e dei professionisti proseguirà fino a nuova disposizione esclusivamente su appuntamento, telefonicamente o tramite videoconferenza per dar modo di garantire la piena applicazione delle misure di prevenzione del contagio da Covid-19.




Primo inserimento del 26/05/2016 -- Ultimo aggiornamento del 01/06/2016 ore 13:08 -- N° visioni: 2.208 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto