Esplora contenuti correlati

Presentazione del libro “La via Vandelli” di Giulio Ferrari

Domenica 17 giugno alle ore 21.00, presso il Parco archeologico della Terramara di Montale, Giulio Ferrari presenterà il suo libro intitolato “La via Vandelli – antica strada, nuovo cammino” (ed. Artestampa). La serata sarà moderata dall'assessore alla cultura Sofia Baldazzini con accompagnamento musicale di Carlo Tedeschi (sax, basso e ukulele). Sarà presente anche un angolo streetfood a cura de “La Vetusta – gastronomia su ruote”.


Centoquarantacinque chilometri di strada che passa due alti valichi oltre i 1600 metri e collega due città, Modena e Massa, attraverso piccoli paesi, campagne assediate dal cemento, foreste silenziose, valli inospitali e incontri illuminanti: ecco la Via Vandelli, la più leggendaria delle strade del Ducato Estense, anzi, la madre di tutte le strade moderne. Questa guidaracconto accompagna i viandanti tra
gli Appennini e le Alpi Apuane attraverso boschi, prati, calanchi e passi montani, seguendo il percorso originale della strada disegnata nel 1739 da Domenico Vandelli per il Duca Estense Francesco III.

“La Via Vandelli è impressa nella memoria e nella fantasia di tutti coloro che abitano il territorio estense, dalla pianura al Frignano, dalla Garfagnana alle Apuane, fino al mar Tirreno: è un’antica strada pronta a diventare un nuovo cammino”.

Servizi alla Comunità

Via Roma n° 1, piano primo.

tel. 059-534802
fax. 059-534900
e-mail: cultura@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
e-mail: p.cecoli@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
e-mail: i.compari@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
referenti:
Responsabile dott.ssa Carla Costantini
Istruttore Amministrativo Perla Cecoli
Istruttore Amministrativo Isabella Compari


orari:
Lunedì e Mercoledì dalle 08.30 alle 13.30
Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 08.30 alle 13.00
Giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00
Sabato Chiuso

In questo momento il ricevimento dei cittadini e dei professionisti proseguirà fino a nuova disposizione esclusivamente su appuntamento, telefonicamente o tramite videoconferenza per dar modo di garantire la piena applicazione delle misure di prevenzione del contagio da Covid-19.




Primo inserimento del 06/06/2018 -- Ultimo aggiornamento del 21/06/2018 ore 12:52 -- N° visioni: 1.148 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto