Esplora contenuti correlati

D.A.T. - Disposizioni anticipate di trattamento (testamento biologico)

Il Ministero della Salute (Decreto del 10 dicembre 2019 n.168, in vigore dal 1 febbraio 2020), ha istituito la Banca dati nazionale destinata alla registrazione
delle disposizioni anticipate di trattamento.
In questo registro nazionale saranno raccolte tutte le DAT conservate dai comuni e dai notai, anche quelle consegnate prima dell'entrata in vigore del decreto.
Queste saranno inviate d'ufficio, senza bisogno di ricevere un consenso preventivo dei disponenti. Coloro che vorranno cancellarsi dal registro nazionale potranno farlo successivamente.

 

Di cosa si tratta

Il 31/01/2018 è entrata in vigore la Legge n. 219/2017 sulle disposizioni anticipate di trattamento (DAT), conosciute anche come "Testamento biologico"

Per DAT si intendono gli atti con i quali una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere (in previsione di una eventuale futura incapacità a prendere decisioni in autonomia e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte) esprime le proprie intenzioni in materia di trattamenti sanitari, il consenso o diniego rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e l'eventuale nomina, con atto scritto, di una persona di fiducia (“fiduciario”) che la rappresenti nel rapporto con il medico e gli ospedali.

Il Disponente

L'interessato (“disponente”) deve presentarsi presso gli uffici dello Stato Civile di persona, insieme all'eventuale fiduciario (entrambi muniti di un documento d'identità valido), e con la DAT già compilata. Il fiduciario può accettare l'incarico tramite la sottoscrizione del documento contenente le DAT o la sottoscrizione di un modulo diverso.
Il documento contenente le DAT deve essere sottoscritto in originale dall'interessato e potrà contenere anche la firma del fiduciario.

Il Fiduciario

Il fiduciario è colui che accetta l'incarico di rappresentare il disponente nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie e al quale, in caso di bisogno, il Comune consegnerà il documento contenente le DAT.
Il fiduciario potrà rinunciare al proprio incarico comunicandolo al disponente con atto scritto: sarà poi cura del disponente informare l'Ufficio di Stato Civile dell'avvenuta rinuncia.

In assenza di nomina o in caso di rinuncia del fiduciario, le DAT potranno essere fatte valere con l'intervento del Giudice Tutelare.
La revoca del fiduciario dovrà essere fatta con le stesse modalità previste per la nomina, senza obbligo di motivazione.

La stesura della DAT

ATTENZIONE: la circolare della Prefettura di Modena del 15/02/2018 ha disposto che l'operatore dell'Ufficio di Stato Civile non possa prendere parte alla stesura delle DAT né possa fornire informazioni in merito al contenuto delle stesse: alcune associazioni, comitati e altre libere forme associative senza scopo di lucro, però, hanno creato dei modelli da seguire per la redazione delle DAT, che possono essere utilizzati come guida per la stesura.

Alcuni esempi e linee guida:

Libera Uscita: http://www.associazioneliberauscita.it/online/modello-testamento- biologico/

Associazione Luca Coscioni: https://www.associazionelucacoscioni.it/come-fare-il-testamento- biologico/

Comitato di Bioetica: https://www.sicp.it/documenti/altri/2003/ 10/comitato-nazionale-di-bioetica- cnb/#:~:text=In%20questo%20documento%20emesso%20il,con%20delle%20Racco mandazioni%20bioetiche%20conclusive.

Fondazione Veronesi: https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/tools-della- salute/download/testamento-biologico-modulo-scaricabile

Modalità di consegna

Le DAT possono essere rese:
- tramite atto pubblico o con scrittura privata autenticata, entrambe da redigersi presso un notaio;
- tramite scrittura privata da consegnare presso l'Ufficio di Stato Civile del proprio comune di residenza che provvede all'iscrizione nell'apposito registro;
- tramite scrittura privata da consegnare direttamente presso le strutture sanitarie che abbiano adottato modalità telematiche di gestione della cartella clinica o il fascicolo sanitario elettronico (come nella Regione Emilia Romagna).

Iscrizione nel Registro Comunale

Per depositare le DAT presso il Comune di residenza è necessario fissare un appuntamento, chiamando lo 059/534830, per consegnare le disposizioni e l'apposito modulo di richiesta di iscrizione al registro. 
Al termine dell'appuntamento, l'ufficio invierà via PEC al Ministero della Salute la richiesta di iscrizione alla banca dati nazionale.
L'interessato, oltre all'iscrizione, può scegliere di trasmettere alla banca dati anche il documento scansionato della propria DAT; L'ufficio rilascia poi al disponente la ricevuta della PEC inviata.

La Banca dati nazionale delle DAT

Il decreto n.168 del 10.12.2019, disciplina le modalità di registrazione delle Dat nella banca dati nazionale. Gli ufficiali di stato civile devono compilare un modulo on- line contenente i dati di riferimento della Dat, i dati del disponente, dell’eventuale fiduciario e allegare copia della Dat, se il disponente ha fornito il consenso.
A partire dal 1° febbraio 2020, ai fini della trasmissione delle copie delle Dat alla banca dati nazionale dovrà essere acquisito l’esplicito consenso del disponente.
Le copie delle Dat depositate prima del 1° febbraio 2020, da acquisire alla banca dati nazionale entro il 31.7.2020, poiché prive di esplicito consenso del disponente, potranno, su richiesta dello stesso disponente, essere cancellate con le modalità previste dall’informativa rese ai sensi degli artt.13 e 14 del GDPR 2016/679 per il trattamento dei dati raccolti nella banca dati nazionale per le Dat.

Sul modulo è necessario indicare di aver preventivamente acquisito dal medico adeguate informazioni sulle conseguenze delle proprie scelte.

Il deposito delle DAT è gratuito. La richiesta di annotazione sull'apposito registro, i documenti contenenti le volontà del disponente e la loro conservazione presso il Comune sono esenti dall'obbligo di registrazione, dall'imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

Modalità di consultazione delle DAT registrate nella banca dati nazionale

Possono accedere ai servizi di consultazione delle DAT registrate alla Banca dati nazionale, attraverso autenticazione SPID, CNS o CIE, il disponente e il fiduciario eventualmente da lui nominato nonché il medico che ha in cura il disponente in situazioni di incapacità di autodeterminarsi ed è chiamato ad effettuare accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche o eseguire trattamenti sanitari sul disponente.

Cancellazione dal Registro e dalla Banca Dati

Le DAT sono revocabili in qualsiasi momento. È prevista la possibilità di ottenere la cancellazione dal registro e di ritirare le disposizioni anticipate di trattamento, previa richiesta scritta presentata personalmente dal disponente all'Ufficiale di Stato Civile del Comune.

 

Servizi Demografici

Via Turati n° 10/a, piano terra.

tel. 059-534830
fax. 059-534902
e-mail: demografici@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
referenti:
Responsabile di Area Dott.ssa Carla Costantini
Responsabile del Servizio Dott.ssa Valentina Benassi
Istruttore Amministrativo Giulia Montanari
Collaboratore Professionale Tiziana Mauro
Collaboratore Professionale Maria Natalini



orari:
DA MARZO 2020 E' POSSIBILE ACCEDERE AI SERVIZI DEMOGRAFICI SOLAMENTE PREVIO
APPUNTAMENTO TELEFONICO


Primo inserimento del 28/02/2018 -- Ultimo aggiornamento del 13/08/2020 ore 12:27 -- N° visioni: 1.112 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto