Esplora contenuti correlati

Chiarimenti sulla sanificazione delle strade

In merito alla sanificazione di strade e aree pubbliche, insieme a Provincia di Modena e Regione Emilia-Romagna è stato chiesto un pronunciamento chiaro da parte dell’Istituto superiore della sanità.

Nel parere, arrivato lo scorso 17 marzo, l’ISS afferma che “sulla base delle conoscenze scientifiche disponibili, non vi sono evidenze a supporto dell’efficacia della sanificazione delle strade e pavimentazioni esterne con prodotti chimici disinfettanti o igienizzanti”. Nel documento si evidenzia infatti che “non esiste alcune evidenza che le superfici calpestabili siano implicate nella trasmissione”.

All’interno del parere l’Istituto superiore della sanità cita anche un parere di Arpae Piemonte, nel quale si legge che “non vi è evidenza che spruzzare ipoclorito di sodio all’aperto, massivamente, sui manti stradali, possa avere efficacia per il contrasto alla diffusione del CODIV-19 dal momento che le pavimentazioni esterne non consentono interazione con le vie di trasmissione umana”. Nello stesso documento si sottolinea che “l’ipoclorito di sodio, componente principale della candeggina, è sostanza inquinante che potrà nel tempo contaminare le acque di falda, direttamente o attraverso i suoi prodotti di degradazione”.

Primo inserimento del 30/03/2020 -- Ultimo aggiornamento del 01/04/2020 ore 12:29 -- N° visioni: 265 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto