Comune di Castelnuovo RangoneUnione Terre di Castelli

Comune di Castelnuovo Rangone

Salta la navigazione

Salta la navigazione





Parco Archeologico della Terramara

Gli scavi nella collinetta di Montale, iniziati nella seconda metà dell’800 e ripresi dopo oltre un secolo nel 1996, hanno portato alla luce i resti di una terramara. Le terramare sono villaggi sorti in Emilia e nella zona centrale della pianura padana attorno alla metà del II millennio a.C. Gli insediamenti erano circondati da poderosi terrapieni e da ampi fossati e le abitazioni venivano spesso costruite su piattaforme sopraelevate. Gli scavi sono stati resi visitabili in uno spazio museale compatibile con il paesaggio naturale e storico. In particolare nel Museo all'aperto è stata ricostruita una parte del villaggio con fossato, terrapieno e due case arredate con vasellame, utensili, armi e vestiti che riproducono fedelmente gli originali di 3500 anni fa. La ricostruzione a grandezza reale di una parte del villaggio terramaricolo, così come è stato possibile dedurla dai dati archeologici, costituisce il settore del Museo all’aperto del parco di Montale, formato dalla fortificazione e dalla porta del villaggio, dalle ricostruzioni di abitazioni dell’età del bronzo, le fornaci e le coltivazioni.

 

             

Il Parco archeologico e Museo all’aperto della terramara di Montale è stato realizzato da: Museo Civico Archeologico Etnologico del Comune di Modena e dal Comune di Castelnuovo Rangone, in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna e con il sostegno della Commissione Europea, la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Modena e la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Il Parco e il Museo all’aperto sono stati portati a termine nell’ambito del più vasto progetto “Archaeolive”, sostenuto dalla Unione Europea, che ha coinvolto, accanto al Museo Civico di Modena, il Museo di Storia Naturale di Vienna e il Museo delle Palafitte Unteruhldingen sul Lago di Costanza.

L’ideazione e la progettazione scientifica del parco sono di Andrea Cardarelli, Professore ordinario di Preistoria e Protostoria all’Università di Roma "La Sapienza"; il progetto architettonico è dell’architetto Riccardo Merlo.

DOMENICA 27 MARZO IL PARCO RIAPRE CON IL PROGRAMMA DI PRIMAVERA
Tutte le domeniche e i giorni festivi visite guidate agli scavi archeologici, dimostrazioni di antiche tecniche artigianali e laboratori per bambini e famiglie.
• Aperto al pubblico le domeniche e i festivi dal 27 marzo al 12 giugno 2016
• Aperto alle scuole su prenotazione da settembre a giugno
ORARI: 10-13.30 e 14.30-19; ultimi ingressi ore 12 e 17,45
Le visite sono guidate con partenza ogni 45 minuti per gruppi max 60 persone.
museo@parcomontale.it
www.facebook.com/parcomontale

In allegato il programma completo delle iniziative.

Parco Archeologico e Museo all'aperto della Terramara di Montale

Via Vandelli (Statale 12 – Nuova Estense)
41050 Montale Rangone (Modena)

www.parcomontale.it

 

Staff:

Direzione
Ilaria Pulini

Coordinamento
Cristiana Zanasi

Servizi per il pubblico
Ilaria Cassetta, Elisa Fraulini, Alessia Pelillo, M. Elena Righi

 

Contatti

Telefono:
059 203 3126 - 3101
059 532020

E-mail:
museo@parcomontale.it

Prenotazioni scolastiche


 

Primo inserimento del 27/04/2015 -- Ultimo aggiornamento del 17/03/2016 ore 08:37 -- N° visioni: 4.824 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 5.193.505 - Totale utenti attualmente collegati: 8519

Strumenti per la lettura: Visualizza il testo a caratteri normali Visualizza il testo a caratteri grandi Visualizza il testo ad elevato contrasto Visualizza il testo senza grafica - Mappa sito - Informativa privacy e cookie

Ultimo aggiornamento: Martedì, 28 Marzo 2017 ore 12:59

Stemma del Comune di Castelnuovo Rangone
Comune di Castelnuovo Rangone
Via Roma, 1 - 41051 Castelnuovo Rangone (MO)
Tel. 059 534 811
E-mail: retecivica@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
Posta elettronica certificata: comune.castelnuovo@cert.unione.terredicastelli.mo.it
Partita IVA 00292410362

© 2009-2017 Comune di Castelnuovo Rangone - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it