Lotta alla zanzara tigre

E' stata pubblicata l'ordinanza contro la zanzara tigre che stabilisce l'obbligo da parte di chi esegue trattamenti adulticidi in spazi privati di darne preventiva comunicazione mediante l'invio di un apposito modulo (Allegato a) al Comune e all’AUSL di Modena. L'obbligo prevede anche di darne comunicazione attraverso una dichiarazione con congruo anticipo (almeno 48 ore prima) tramite l’affissione di apposti avvisi (secondo il modello Allegato b) al fine di garantire la massima trasparenza e informazione alla popolazione interessata.

La lotta alla Zanzara Tigre richiede uno sforzo coordinato tra tutti gli attori in campo, che comincia già nei mesi primaverili. Le aree private costituiscono la maggior parte dei siti a rischio e per questo è importante che ogni singolo cittadino provveda alla rimozione di tutti i potenziali focolai larvali, cioè di tutti quei contenitori in cui può ristagnare l’acqua, e al controllo dei focolai inamovibili, cioè quelli nei quali non può essere eliminata l’acqua, mediante la chiusura con coperchio ermetico, o con zanzariere o con l’ utilizzo di un adeguato prodotto larvicida.

Il Comune di Castelnuovo Rangone ha attivato un piano di lotta alla Zanzara Tigre che prevede:

Trattamenti contro le larve di Zanzara Tigre: saranno eseguiti da ditta specializzata nelle tombinature ed altre raccolte d’acqua presenti sul suolo pubblico nel periodo aprile - ottobre 2019. Gli interventi saranno condotti a distanza di 28- 30 giorni l’uno dall’altro. Particolare attenzione sarà posta al controllo della presenza di eventuali focolai larvali nelle aree circostanti i siti “sensibili”, così definiti in quanto luoghi abitualmente frequentati dai cittadini o da soggetti particolarmente vulnerabili per età o condizioni di salute che sono stati censiti ed identificati.

Distribuzione prodotto biologico: è a disposizione gratuitamente ai Cittadini la confezione di prodotto biologico per trattare le aree cortilive private. Il prodotto è completamente innocuo per l’uomo e animali domestici; si può ritirare presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico lasciando nome e indirizzo e presso la Farmacia Comunale di via Zanasi. Va diluito e distribuito ogni settimana da maggio a ottobre nelle caditoie e nei pozzetti delle grondaie e in griglie con acqua stagnante.

Ordinanza: l’Amministrazione comunale da aprile a ottobre adotterà l’Ordinanza sindacale con obblighi per cittadini di rimuovere i focolai in aree private e trattare quelli non eliminabili.

ATTENZIONE: in parchi e aree verdi il numero di zanzare è mantenuto sotto controllo da pesci, anfibi e pipistrelli. Le larve di zanzara tigre tendono a svilupparsi in piccoli contenitori come sottovasi e tombini. Controlla e disinfesta il tuo cortile per goderti l’aria aperta.

 

COSA POSSONO FARE I CITTADINI

La lotta alla zanzara tigre non può avere esiti positivi senza un attivo coinvolgimento della popolazione. I siti a rischio di infestazione da zanzara tigre nelle aree pubbliche sono infatti solo il 20-30% del totale. Il rimanente 70-80% delle zone a rischio è di proprietà privata. E' quindi necessario che i cittadini mettano in atto misure di prevenzione e di trattamento nelle aree di loro competenza.

 

Cosa fare:

  • trattare regolarmente con prodotti larvicidi (in base alle indicazioni riportate in etichetta, da 7 gg a 4 settimane a seconda del tipo di prodotto) i tombini e le zone di scolo e ristagno

  • eliminare i sottovasi e, ove non sia possibile, evitare il ristagno di acqua al loro interno

  • verificare che le grondaie siano pulite e non ostruite

  • coprire le cisterne e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana con coperchi ermetici, teli o zanzariere ben tese 

  • tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara tigre

Cosa non fare:

  • accumulare copertoni e altri contenitori che possono raccogliere anche piccole quantità di acqua stagnante

  • lasciare che l’acqua ristagni sui teli utilizzati per coprire cumuli di materiale e legna

  • lasciare gli annaffiatoi e i secchi con l’apertura verso l’alto

  • lasciare le piscine gonfiabili e altri giochi pieni di acqua per più giorni

  • svuotare nei tombini i sottovasi o altri contenitori

 

 

INDIRIZZI UTILI

www.zanzaratigreonline.it

 

Ambiente

Via Turati n.10/a

tel. 059.534862
e-mail: ambiente@comune.castelnuovo-rangone.mo.it
orari:
Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì dalle 08.30 alle 13.00
Giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00
Mercoledì e Sabato Chiuso

Primo inserimento del 17/05/2017 -- Ultimo aggiornamento del 11/04/2019 ore 13:28 -- N° visioni: 4.922 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto