Esplora contenuti correlati

FAQ pagoPA

Cos’è pagoPA?

pagoPA la piattaforma unica dei pagamenti della Pubblica amministrazione, un sistema che consente ai cittadini e alle imprese di effettuare pagamenti elettronici alle Pubbliche amministrazioni in modo semplice, sicuro e multicanale.

pagoPA si basa su standard definiti dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AGID) e condivisi da tutti gli operatori che aderiscono all’iniziativa.

Informazioni ufficiali su pagoPA https://www.pagopa.gov.it/

Cosa mi serve per pagare con PagoPA?

Se vi viene consegnato un avviso di pagamento potete accedere al portale dedicato all’indirizzo https://castelnuovorangone.comune.plugandpay.it e inserire nella parte a destra il n. dell’avviso di pagamento IVU che trovate sull’avviso.

Per i servizi abilitati è anche possibile fare un pagamento spontaneo, accedendo sempre al portale di https://castelnuovorangone.comune.plugandpay.it. Per ora i servizi abilitati al pagamento spontaneo sono:

• Specchi parabolici

• Diritti pratiche edilizie

• Diritti pratiche sismiche

• Microchip

A breve si accederà al portale con credenziali SPID, grazie alle quali si potranno veder tutti gli avvisi pagoPA emessi a proprio carico.

Quali servizi del Comune di Castelnuovo Rangone posso pagare con pagoPA?

In questo momento su pagoPA puoi utilizzare la modalità pagamenti spontanei presente sul portale https://castelnuovorangone.comune.plugandpay.it per i seguenti pagamenti: • Specchi parabolici

• Diritti pratiche edilizie

• Diritti pratiche sismiche

• Microchip

Per le altre tipologie di pagamento verrà rilasciato apposito avviso al momento della richiesta del servizio che potrà essere pagato sul portale https://castelnuovorangone.comune.plugandpay.it

La riscossione della COSAP e dell'IMPOSTA SULLA PUBBLICITA' e DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (ICP DPA) sono state affidate alla ditta ICA S.R.L. Per informazioni è possibile contattare direttamente l’ufficio locale sito in via E. Zanasi, 17/B - tel. 059/537981.

Il pagamento di IMU e TARI dovrà continuare ad essere effettuato con il modello F24.

Posso pagare più documenti insieme in un'unica operazione di pagamento?

No

Dove e come si fanno i pagamenti con avviso pagoPA?

Puoi utilizzare soltanto gli Avvisi di pagamento pagoPA, ossia quelli che riportano il Codice di Avviso di Pagamento IUV. Moduli o bollettini di altro tipo – MAV, F24 - non consentono di usare pagoPA perché sono privi di questo codice.

Con l’avviso di pagamento PagoPA potrai pagare facilmente in un sistema di multicanalità integrata a livello nazionale.

Online

- dal portale dei pagamenti https://castelnuovorangone.comune.plugandpay.it accedendo alla sezione “Avviso da pagare predeterminato” e inserendo il Codice Avviso presente sul modulo. E’ possibile scegliere tra gli strumenti di pagamento disponibili: carta di credito/debito sui principali circuiti (Visa, MasterCard, etc.), conto corrente con bonifico bancario anche utilizzando il circuito MyBank e tramite i canali on line di Poste Italiane, altri metodi di pagamento es. PayPal, Satispay

- tramite il tuo home banking dove sono presenti i loghi CBILL o PagoPA: cerca il Comune di Castelnuovo Rangone nell’elenco delle Aziende, per nome o tramite il codice interbancario indicato sul modulo di pagamento, e riporta il Numero Avviso e l’importo.

Sportelli “fisici” abilitati

Presso le tabaccherie con circuito Banca 5 e i punti vendita SisalPay, LIS Paga (Lottomatica) ecc, o presso le banche aderenti a PagoPa, presso gli sportelli polifunzionali del Comune con bancomat o carta di credito, uffici postali.

Sportelli ATM (sportelli automatici delle banche)

È possibile utilizzare il servizio CBILL e pagare con pagoPA anche tramite un qualsiasi sportello ATM o cassa automatica. Alcune banche richiedono che tale servizio venga richiesto dal cliente, altrimenti non è attivo: quindi è importante richiederlo prima di tentare il pagamento. Individuato uno sportello ATM, selezionare la voce Ricariche o Pagamenti, quindi scegliere il circuito CBILL, e quindi scegliere la voce “Nuovo Pagamento”. A questo punto, come nell’home banking, si può cercare l’Ente Creditore, oppure inserire il codice CBILL presente sul bollettino pagoPA nella sezione sotto indicata. Quindi si inserisce il codice IUV di 18 caratteri e quindi si può pagare. Ricorda di ritirare la ricevuta.

Altri canali

L’elenco completo dei punti abilitati è consultabile al seguente link https://www.pagopa.gov.it/it/dove-pagare/

E’ possibile pagare on line con il Bancomat?

Da marzo 2019 esiste anche questa possibilità: prima occorre controllare di essere in possesso di una tessera Bancomat rilasciata da una delle banche che hanno già aderito al circuito Bancomat Pay e aver attivato questo servizio tramite la app della propria banca. Dopo aver compiuto queste operazioni, si potrà utilizzare questa modalità di pagamento scegliendo Bancomat Pay tra le altre modalità.

Come posso pagare usando il QR Code?

Inquadra il QR Code con una app di pagamento (la app della tua banca, Satispay, SisalPay ecc) e potrai completare direttamente il pagamento. Non usare una app generica di lettura dei QR Code: queste app non sono collegate al pagamento.

Cos'è l'Avviso di Pagamento? Dove lo trovo e quali sono i dati utili?

L'Avviso di Pagamento è il documento che contiene le informazioni necessarie ad effettuare il pagamento; per i servizi del Comune di Castelnuovo Rangone la modalità di consegna dell’avviso è differenziata a seconda del servizio.

L’Avviso di Pagamento pagoPA contiene tutti i codici che consentono di pagare usando il circuito pagoPA:

• il Codice Avviso di Pagamento

• un codice a barre

• il Codice QR

• il Codice Interbancario per il circuito CBILL.

In quanto tempo viene contabilizzato il pagamento online?

Quando l’operazione va a buon fine e il Prestatore dei Servizi di Pagamento (PSP ) conferma l’esito positivo, invia immediatamente l’accredito e le informazioni di pagamento all’Ente Creditore, che verranno registrate dal Comune.

Come posso dimostrare un pagamento fatto con pagoPA?

Quando fai un pagamento con PagoPA ti viene sempre rilasciata una ricevuta, denominata Ricevuta Telematica (RT). Si tratta di un vero e proprio documento di quietanza che certifica la transazione e ha, per chi la effettua, valore liberatorio nei confronti della Pubblica amministrazione beneficiaria della somma versata. Conserva la RT come attestazione dell’avvenuto pagamento.

Se utilizzi PagoPA attraverso i servizi online del tuo conto corrente bancario, la transazione verrà memorizzata nella sezione “storica” dei tuoi pagamenti.

La ricevuta viene inviata via email dal Prestatore dei Servizi di Pagamento (PSP) dopo verifica e conferma del buon fine della transazione. Di norma l’invio avviene entro 24 ore. I tempi dipendono comunque dal PSP.

L'operazione di pagamento si è conclusa correttamente ma non mi è arrivata la RT nella casella email. Perché? Cosa devo fare?

Se l'operazione si è conclusa positivamente ma non hai ricevuto l’email di conferma, effettua le seguenti verifiche:

• controlla che la tua casella di posta non sia piena

• controlla nella cartella della posta indesiderata

• ricorda che l’invio può avvenire fino a 24 ore dopo la conclusione del pagamento

se, nonostante le verifiche, non ti è arrivata l’email con la RT, puoi accedere al portale e richiedere la ricevuta di pagamento inserendo codice fiscale dell’intestatario dell’avviso e il n. dell’avviso

Errori e anomalie in fase di pagamento

Cosa succede se interrompo o abbandono il pagamento prima di averlo concluso?

• se decidi di interrompere o abbandonare la procedura di pagamento prima di averla conclusa: riceverai semplicemente sulla tua email la notifica di una transazione che non è andata a buon fine

se il pagamento non si dovesse chiudere correttamente a causa di un’anomalia tecnica: il sistema emetterà un messaggio di errore con l’invito a riprovare in un secondo momento.

Cosa succede, invece, se il pagamento non va a buon fine?

se il pagamento non si dovesse chiudere correttamente a causa di un’anomalia tecnica: il sistema emetterà un messaggio di errore con l’invito a riprovare in un secondo momento.

• se la procedura si completa ma è la transazione finanziaria a non andare a buon fine (per esempio per mancanza di disponibilità sulla carta di credito), chi sta eseguendo il pagamento riceverà:

- un messaggio a schermo con esito negativo

- una Ricevuta Telematica (RT), che verrà inviata via email, riportante l’avvertenza “PAGAMENTO NON ESEGUITO”. La ricevuta in tal caso non ha valore liberatorio del dovuto.

Cosa succede se pago un importo errato?

• Con pagoPA questo caso non si verifica. Grazie ai codici riportati nell’Avviso di Pagamento PagoPA, la piattaforma presenta in modo certo e univoco l’importo effettivo da corrispondere e predispone il pagamento in maniera automatica, senza chiedere al cittadino di digitare altri codici o importi. Così si elimina ogni possibilità di errore.

Ci sono commissioni?

Le commissioni dipendono dalla modalità di pagamento scelta. Ci sono canali di pagamento (es. Satispay) con cui si paga l’importo dovuto senza alcun addebito di commissioni.

Nelle operazioni di pagamento posso indicare una casella PEC?

Non è possibile indicare indirizzi di Posta elettronica certificata (PEC) perché il sistema di posta del portale dei pagamenti non genera email di tipo PEC e non è quindi in grado di inviare messaggi a queste caselle di posta.

Cosa posso fare registrandomi sul portale?

La registrazione è facoltativa e permette di ricevere gli avvisi di pagamento, pagarli online o stamparli per poterli pagare presso un PSP abilitato. Inoltre permette di visualizzare tutti i pagamenti effettuati tramite il proprio account o ricercare le ricevute telematiche di qualunque pagamento effettuato sul nodo pagoPA, anche se non tramite questo portale.

Primo inserimento del 25/06/2020 -- Ultimo aggiornamento del 26/06/2020 ore 10:59 -- N° visioni: 320 -- Stampa
torna all'inizio del contenuto